E se viaggiare fosse

Inserito da

Mi è sempre piaciuta la parola emozioni. E’ come un insieme di tante scintille che scoppiettano insieme. E l’immagine che mi suscita questa parola mi ricorda me. Io, che sono un fuoco vivo. Pieno di emozioni profonde. E varie. Belle e talvolta anche brutte. E questo viaggio le sta portando alla luce tutte. Piano piano. Giorno dopo giorno. Perché le emozioni e i sentimenti che provo sanno essere talmente profondi che a volte è difficile portarle a galla. Per questo ho voluto intraprendere questo viaggio. E così ho scoperto una delle mie grandi paure: il contatto con la realtà. Confrontarmi con essa. Fa paura. Fa tremare le gambe e accelerare il cuore. Ma in fondo non è questo viaggiare? Buttare all’aria insicurezze, timori e accelerare l’intensità della vita al massimo delle sue, delle nostre potenzialità? Vivere la vita a pieno, annullando o colmando il vuoto che la routine e la quotidianità invadono e distruggono. Portare luce laddove c’è buio e desolazione. Riportare la luce dove la luce l’avevamo spenta. Perdersi nel mondo e ritrovarsi più da vicino nel posto più lontano del mondo. E infine il tentativo di capire tutto questo, senza mai volerlo fare fino in fondo. Questo è viaggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *