Siamo abituati al peggio ma questa deve essere la normalità: Il cielo reale senza strisce di aerei

Inserito da

In seguito alla quarantena imposta per il Coronavirus, i nostri cieli, le nostre acque e l’ambiente in generale, si riprendono piano piano il loro spazio. I  cielirisultano limpidi e privi di strisce “chimiche” emesse  dagli aereoplani, e le nuvole gonfie, aleggiano felici come in un quadro ottocentesco. Da diverse località in tutta Italia, amici e osservatori, segnalano come la natura riprenda gli spazi, come stà succedendo a Venezia nel canal Grande, dove i pesci stanno rifrequentando in massa luoghi dove prima il continuo passaggio di imbarcazioni a motore disturbava la loro presenza.

Potrebbe essere l’occasione per poter riflettere di quanto siamo impattanti sull’ecosistema.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *